SALES SHOPPING

Il 5 sono partiti ufficialmente i saldi in Lombardia e nella maggior parte delle regioni, ma come molti già sanno si tratta di una data di “facciata” perché tra promozioni online e per i clienti fidelizzati i saldi sono cominciati subito dopo Natale, se non prima. Infatti i brand del lusso invitano i propri clienti in negozio per i presaldi in concomitanza con l’allestimento delle pre-collezioni primaverili, perciò di appetibile nei negozi resta ben poco.

Oltre a questo per questa stagione non mi sono informata molto sui trend , come facevo prima creando la mia usuale wishlist, ma ho fatto shopping “a naso”. Tipo: entro nel negozio, mi piace, lo compro / non è nel budget e quindi me ne vado.

Direi che la storia si è ripetuta per i pre-saldi. Esempio?! Mi è arrivata la newsletter di Cos con sconti per gli iscritti dal 30 al 50% e ho pensato “ma sì tanto mi sta male tutto, vestibilità troppo over” e l’ho cestinata. Poi il 29 sono andata a cambiare un maglione che avevamo regalato a mio padre e mi sono ritrovata nel camerino con una montagna di capi da provare. Mentre il commesso spiegava a una cliente che non si trattava di sconti ma di una promozione riservata mi è salita l’ansia da “ho cestinato la mail ora come faccio?!”. Chiusa nel camerino ho cominciato a smanettare compulsivamente con Google “mail promozione Cos” e a chiedere alle amiche via Facebook se loro l’avessero ricevuta e infine nella disperazione più nera a iscrivermi con un’altra mail alla newsletter con la speranza di riceverla di nuovo. Niente, il vuoto. Poi cercando nel device è magicamente rispuntata nel cestino… salvezza!!! E con me hanno gioito anche quelli che aspettavano fuori dal camerino, che ormai stavano per chiamare i soccorsi perché non davo più segni di vita. In cassa ho scoperto che ci si poteva iscrivere con un tagliandino anche sul momento, e lo sconto te lo facevano lo stesso.

Alla fine sono uscita con un abito chemisier carta da zucchero (non ceruleo eh), un maglioncino blu e una blusa drappeggiata color ottanio. Vestibilità over per due su 3, ma ultimamente sono in questo mood da “mi sento grassa mi devo nascondere” ed era tutto scontato del 50%.

IMG_6976
COS situation

Mi hanno invece indispettita i saldi di Diffusione Tessile online: avevo un cappotto nella wishlist da mesi (provato ad agosto in negozio), questo blu ceruleo, 158 euro. Era evidente che ce ne fossero pochi disponibili ma ormai ero fiduciosa, lui era sempre lì, da mesi. Il 28 mi è arrivata la mail che i saldi online sarebbero iniziati il 2, come nei negozi. Invece il 30 per curiosità ho buttato un occhio e non solo i saldi erano già cominciati, ma il mio cappotto se l’era aggiudicato qualcun altro, a 146 euro. Ma porca paletta, ma possibile?! Lo lasci anche tu come me nella wishlist e poi te lo compri con meno del 10% di sconto?! Ma non potevi lasciarlo a me?!

 8014245005041-a-1natalia-mantello-mantella_normal

Il giorno della partenza per Cuba mentre girovagavo al duty free di Malpensa sono entrata da Furla. Stavo buttando l’occhio in giro quando, per confermare quello che vi ho detto poco più su, la commessa mi si avvicina dicendo: “non sono esposti ma abbiamo delle promozioni del 30-40%”; io “anche sulla Piper?” “Si, tutto quello che vede qui esposto”. Ciaone, sono scattati gli occhi a cuore prima in direzione delle borse e poi verso il mio comprensivo e paziente compagno, perché siamo in viaggio con una valigia sola e “dove la metto poi sta borsa?!”. Dopo aver ricevuto la sua benedizione, che era più rassegnazione al fatto che tanto l’avrei comprata comunque, alla fine l’ho scelta beige, anche se il viola mi tentava non poco.

IMG_7639

Mi restava un solo capo da accaparrarmi il 5, un gilet/cappotto di Zara, troppo inutile per comprarlo a prezzo pieno (dove vado con un cappotto senza maniche da 99 euro?!) ma troppo bello per non averlo nel guardaroba. Atteso con ansia la mezzanotte italiana per acquistarlo, alle 18.01 ora cubana la M era esaurita. Per fortuna un delizioso (e fashion) collega è andato a comprarlo per me durante il suo girovagare.

7998744800_6_1_1

Quindi ora sono a posto e devo togliere le manine dalla carta di credito. E comunque a un collega che stamattina mi ha chiesto se avessi fatto “il mio giro di saldi” ho avuto il coraggio di rispondere che non ho comprato niente. Si, ciao.

 

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. mrspaltrow ha detto:

    Io mi do’ una pacca sulle spalle! zero acquisti ai saldi!ps il gilet è carinissimo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...