14. CIOCCOLATINI HOME MADE

Visto che ho detto che devo stare a dieta, ho deciso di eliminare le tentazioni facendo fuori un po’ di cioccolato (5 kg) che da aprile girovagava per la dispensa, complice un uovo di pasqua fuori formato regalato da mio zio. In realtà l’uovo gigante è una tradizione, ma quando vivi in due ce ne vuole per smaltire tutto sto popò di roba. Va bene una torta, va bene due, però poi devi trovare una soluzione definitiva.

Quindi complice l’arrivo del cooking chef ho deciso di fare i cioccolatini a casa. Ovviamente non è che mi sono limitata a sciogliere il cioccolato, temperarlo e a metterlo negli stampi (troppo facile), ma mi sono lanciata nella creazione dei cioccolatini ripieni. Per prima cosa mi sono dotata di stampini che ho trovato a buon prezzo su amazon: sono di norma carissimi e si faticano a trovare nei negozi fisici. Ne ho presi di due tipi diversi, un kit di stampini in silicone di forme diverse  e un singolo stampo con le emoticon, che mi aveva colpito per l’originalità, e devo dire che alla fine mi sono costati il giusto.

15877341_1407284729303926_875754358619242496_nIl lavoro più lungo da fare è il temperaggio, che permette di rendere il cioccolato lucido: si ottiene sciogliendo a temperatura di circa 50° il cioccolato, per poi portarlo a 32 facendolo freddare e lavorandolo su un piano di marmo. Io il piano di marmo non ce l’ho, quindi ho seguito la ricetta di temperaggio di cooking chef, che indica di portare direttamente il cioccolato a 32 gradi e mantenerlo. Fatto questo il problema è foderare per un primo strato gli stampi.

img_1975img_1976

Io onstamente, essendo la prima volta, ho fatto un casino, perché pensavo di farli tutti assieme, invece il cioccolato si solidifica troppo rapidamente. Quindi dopo un primo tentativo con cucchiaio, sono passata all’utilizzo di una sacca poche, che poi mettevo a “sciogliere” in un colino a bagnomaria (altrimenti ne avrei dovute usare una confezione). Comunque uno alla volta ho foderato gli stampi, mi raccomando scuoteteli bene e fate uscire le bolle d’aria se no vi ritroverete i cioccolatini con dei fori, e li ho messi nel freezer. Poi mano a mano li ho tolti  e li ho riempiti con i diversi ripieni. Il più goloso è quello al cocco, poi io ho fatto una ganache di cioccolato e noci e per l’ultima tipologia ho usato la marmellata di frutti di bosco di Rigoni.

img_1974-copia

Per preparare il ripieno al cocco bisogna versare in una ciotola 100g di farina di cocco insieme a 35 g di zucchero. In un pentolino, invece, porre 100 ml di panna liquida insieme a 25 g di burro. Una volta sciolto quest’ultimo togliere il pentolino dalla fiamma e trasferire nella ciotola con il cocco. Se il composto risulta troppo morbido si può aggiungere del latte in polvere fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Dopo un altro giro in freezer ho completato l’opera chiudendo i cioccolatini con l’ultimo strato di cioccolato, e poi via di nuovo al freddo.

img_1983

E’ stato davvero un lavoraccio, essendo la prima volta ci ho anche messo di più per capire come fare, ma mi sono divertita, anche se come potete vedere dalle foto non è che proprio siano venuti perfetti. Ma la grossa soddisfazione è stata quella di vederli spazzolati nel giro di 10 minuti una volta portati in ufficio. Erano davvero buoni, la prossima volta nella ganache metterò moooolta granella, in modo da trasformali in una specie di rocher.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...